Le parole di Paolo,papà del piccolo Alessandro Maria

Devo ringraziare tutti quelli che ci hanno aiutato – afferma il padre di Alex, Paolo Montresor – e in particolare i tantissimi giovani che si sono messi in fila per donare il midollo osseo decidendo di dare una speranza a noi e a tanti malati che, come il nostro piccolo, aspettano il trapianto. Sarebbe bello un mondo in cui tutte le persone malate trovino più di un donatore. Forse la nostra famiglia ha dato un piccolo contributo ad aumentare la cultura della donazione del midollo osseo facendo capire che non è invasiva e non mette in pericolo la vita.